Begonia Elatior (Begonia elatior ibrida)

La pianta fiorita è disponibile in qualunque stagione dell'anno; per questo, e per la sua facilità a cadere vittima di malattie crittogamiche, a fine fioritura viene scartata. Se la pianta si mantiene  sana è tuttavia possibile conservarla per un'altra stagione.




Sole: indiretto. La mancanza di luce contribuisce ad abbreviare il periodo di fioritura.



Acqua: costante in quantità moderata. Con 20 gradi di temperatura versare un dito d'acqua nel sottovaso tutti i giorni. Quando non compaiono più boccioli intervenire a giorni alterni.

 Concime: due volte al mese usare il fertilizzante per azalee. Dopo la sfioritura sospendere per tre mesi.

 Rinvaso: dopo due mesi dalla sfioritura rinvasare in terriccio  per azalee senza aumentare le dimensioni del vaso. Bagnare all'inizio a giorni alterni, poi quotidianamente.
Dopo l'acquisto tenere la begonia nella stanza meno calda per almeno una settimana; in seguito sistemarla dove c'è umidità atmosferica: in cucina o in bagno.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

E' la prima volta che ho una piantina da badare tutta mia, e vorrei sapere se esistono anche begonie rampicanti. Per il resto le sue informazioni sono migliori di quelli trovati su altri siti.

Carmen Ambarusoaei ha detto...

Le begonie rampicanti e cascanti in natura si arrampicano sui tronchi degli alberi ma possono essere coltivate come cascanti. Hanno solitamente fogliame lucido e bellissime fioriture. http://www.giardinoessenzeperdute.it/Begonie.htm

Post più popolari